Arredamento etnico e scandinavo: un’accoppiata vincente!

Quando si parla di arredamento, a volte si fa fatica a pensare che più stili possano convivere.

C’è chi ama il total white, chi adora lo stile minimalista, chi gioca sul tono su tono (preferendo colori neutri) e utilizza anche solo un tappeto per “dare colore”.  C’è chi ama il vintage, lo stile industriale o lo shabby chic.

Poi c’è chi sposa lo stile etnico e si circonda di oggetti provenienti da terre lontane, sfruttando complementi di altri Paesi, come rami e bambù, vasi con motivi geometrici e madie in legno scuro.

Caratteristica dello stile etnico è il contrasto e la combinazione di colori rigorosamente caldi, come il rosso e l’arancio, accostati ai colori scuri dei mobili. 

Lo stile nordico invece, nato negli anni ’50, è l’opposto per antonomasia: nuance chiare, arredi semplici e lineari, grandi spazi e prevalenza del bianco. Il bianco che può essere interpretato come assenza di colore e al tempo stesso l’insieme di tutti i colori. Il bianco simboleggia libertà, pace e purificazione.

Mix tra stile etnico e stile nordico

Dunque, come mischiare lo stile etnico con quello scandinavo? Come scaldare il rigore dello stile nordico con il calore dello stile etnico? 

È fondamentale dosare e non appesantire, quindi aggiungere colore con criterio per ottenere un effetto scenografico!

Arredare casa mixando etnico e scandinavo

Un divano bianco, grigio chiaro o ghiaccio con colorati cuscini in tessuto wax per esempio. 

Davanti al divano un tavolino in legno scuro, o una magnifica Senufo Stool (di cui ti parleremo presto) che invita a sedersi e sognare terre lontane.

Un tavolo da pranzo in legno chiaro, come un acero o una betulla, colorato da un semplice runner in wax o shweshwe o a eleganti sottopiatti con perline – magari di due colori a contrasto – che danno quel tocco etnico che non appesantisce.

Perché non pensare a una tenda, bianca o crema, con un semplice inserto in wax, magari che riprenda i cuscini da divano? O ancora, a una lampada con una base pulita in legno chiaro, lo stesso che riprende il tavolo da pranzo, il cui paralume può essere rivestito in wax?

Non dimentichiamoci che il wax può avere disegni e colori molto sgargianti, ma può essere anche più “neutro” e adattarsi a chi non vuole troppo colore e movimento.

E per finire: pensa a una magnifica parete bianca, candida e pulita con un magnifico specchio etnico, un mix elegante e raffinato.

Se vuoi provare a realizzare qualcosa in pieno stile etnico, nella sezione SHOP di CLOY troverai tutti i nostri tessuti wax e shweshwe, oltre ai coloratissimi cuscini e ai copriletto in wax. 

Ricorda: non dimenticarti di mandarci le foto delle tue realizzazioni!

Potrebbe anche interessarti…

Seguici su Instagram @cloy.design e su Facebook

Sii il primo a sapere le novità in casa CLOY

    Menu