La psicologia dei colori: quali scegliere per le stanze della tua casa

Primari, secondari, caldi e freddi. La scelta della cromia influenza il nostro umore, per questo è bene sceglierla con cura.

Gli effetti del colore

Tutto gira intorno a loro: rilassanti o stimolanti, i colori hanno un effetto potente su anima e corpo, tanto da farci provare forti emozioni e influenzare il nostro stato d’animo. Se usati sapientemente l’effetto benefico è assicurato.

Lo studio dei colori, della cromoterapia, della loro psicologia e percezione non è importante solo nel campo della moda o della pubblicità, ma anche nell’interior décor. Scegliere la giusta tinta nello studio o nella camera da letto non è così banale anzi, è essenziale.

Se nella zona notte è importante scegliere toni che conciliano il sonno, donano tranquillità, benessere e rigenerazione; nella zona giorno, come nello studio, è importante che i colori usati siano più comunicativi ed energici, così da stimolare concentrazione e produttività. Ogni tonalità ci regala infatti emozioni differenti.

Gli effetti benefici del colore su anima e corpo

Colori freddi e colori caldi, le differenze

Le sfumature di colore sono davvero molte, ma è possibile dividerle in due grandi macrocategorie: freddi e caldi.

I primi sono quelli che contengono una punta di blu, aiutano a rilassarsi, creano pace e assoluta tranquillità. I colori freddi sono ideali per la stanza da letto e le zone relax. 

I secondi, invece, sono quelli che hanno un accenno di giallo, danno carica ed energia. I colori caldi sono perfetti per il soggiorno, lo studio e la cucina.

Ma ogni tonalità racchiude in sé un significato. Sapevi che sono in grado di condizionare l’umore?

Colori primari (che non possono essere generati da altri colori)

Blu: ispira calma, tranquillità, relax e benessere. È perfetto per essere abbinato a colori neutri, come il bianco, il beige, l’avorio, l’écru, il tortora e il grigio chiaro.

Rosso: colore dell’amore, della passione, del fuoco e dell’energia. Bisogno usarlo con cautela, perché rischia di creare ansia e agitazione.

Giallo: attenzione, entusiasmo e positività. Essendo un colore che stimola la concentrazione è perfetto per essere utilizzato nello studio o nella zona living.

Colori secondari (che si ottengono mescolando due colori primari)

Verde: speranza e calma. Ideale per essere usato negli ambienti dove regnano la pace e il relax.

Viola: il colore più spirituale di tutti. Aiuta la concentrazione e la meditazione.

Arancione: ispira ottimismo ed energia. Non crea agitazione e stimola la vitalità e la conversazione.

Non c’è che dire, i colori influiscono ogni giorno sugli aspetti della nostra vita, sui nostri pensieri, sentimenti e azioni.

Le stoffe di CLOY sono perfette per ricoprire pouf, sedie e poltroncine. I toni caldi e freddi dei tessuti wax e dei tessuti shweshwe si sposano alla perfezione con tutte le stanze della casa.

Consigli su come scegliere il colore delle stanze

L’abbinamento di colori non è solo una questione estetica. Scegliere le tonalità delle pareti o degli oggetti di casa vuol dire trasmettere delle sensazioni. È importante sapere cosa vogliamo provare varcata la soglia di una stanza, se energia pura o tranquillità.

Bagno: le tonalità più indicate sono sicuramente quelle chiare, in modo da infondere relax e calma. Le tinte possono spaziare da quelle più tenui come l’azzurro, il blu chiaro e il verde a quelle neutre come il bianco, il panna e il tortora. I colori forti sono più indicati per gli accessori o la biancheria da bagno, in modo da creare un contrasto armonioso.

Camera da letto: la stanza dove regna il riposo assoluto. Per la camera da letto si sconsigliano tonalità forti ed energiche come il giallo, il rosso e l’arancione, che non favoriscono il riposo. Meglio colori neutri o toni pastello come il rosa, l’azzurro e il verde chiaro anche per gli accessori.

Come scegliere il colore delle stanze di casa

Cucina: a differenza della zona notte, la cucina è il luogo perfetto per usare colori sgargianti ed energici come il giallo e il rosso. Oltre a dare un senso di calore favoriscono l’appetito. Le nuance di giallo e rosso, ma anche di arancione, sono perfette anche per piastrelle e accessori come piatti e bicchieri, nonché per i cuscini delle sedie della tavola.

Studio/Camera da gioco: per la classica cameretta in più usata come studio o come stanza da gioco, le cromie come il giallo e il verde lime favoriscono l’attenzione, la concentrazione e la vitalità. Queste tonalità sono perfette sia per le pareti della stanza, sia per rivestire complementi d’arredo come cuscini, pouf o poltroncine.

Salotto: la zona living è quella dedicata sia alla socialità ma anche al relax. Questa è la stanza perfetta per giocare con un mix di diversi colori, mantenendo sempre un certo equilibrio: alle tonalità neutre (bianco, grigio, beige) è possibile abbinare quelle più accese come il blu, il verde, il giallo e il rosso. Per non stancarsi, il nostro consiglio è di usare le tonalità neutre sulle pareti e quelle più accese per i pouf, le poltrone e i cuscini, così da abbinare il colore che più ti piace in quel momento.

Arredare casa è sicuramente un atto creativo: ogni persona esprime se stessa, le sue sensazioni e quello che vuole provare entrando in una stanza. Oltre al colore delle pareti è importante anche quello degli accessori e dei complementi d’arredo, come i cuscini. Su un divano dai colori neutri o su un letto dai colori chiari, abbinare dei cuscini con federe fantasiose e colorate donerà carattere e armonia alla stanza.

Scopri tutte le coloratissime fantasie dei cuscini di CLOY nel nostro SHOP!

Potrebbe anche interessarti…

Seguici su Instagram @cloy.design e su Facebook

Sii il primo a sapere le novità in casa CLOY

    Menu