L’uso del tessuto wax nell’alta moda e nell’home decor

Il wax è una delle stoffe africane più amate in tutto il mondo e, proprio per questo, molti stilisti e amanti dell’home decor l’hanno utilizzata per dare vita a alle loro creazioni d’alta moda o per realizzare complementi d’arredo esclusivi.

Brevi cenni storici

Le origini del wax, considerato uno dei tessuti africani per eccellenza, in realtà non provengono dall’Africa: nasce in Indonesia ed è commercializzato in tutto il mondo.

La sua storia inizia quando la popolazione olandese si trovava in Indonesia durante il diciannovesimo secolo, periodo in cui venivano commercializzati i tessuti batik, così chiamati perché prendevano il nome da batik giavanese, una particolare tecnica di colazione dei tessuti. Gli olandesi ne rimasero talmente affascinati tanto da iniziare una produzione industriale per vendere le stoffe alla clientela locale.

Dati i tempi di produzione più lunghi del previsto, quando i tessuti furono pronti il commercio non era più competitivo, così gli olandesi optarono per la commercializzazione fuori dal continente indonesiano. E fu così che il tessuto wax arrivò in Ghana. Questo fu talmente tanto apprezzato che molti abitanti locali avviarono una loro produzione sul posto, per commercializzare il tessuto prima nelle città vicine, poi in tutta l’Africa e, ad oggi, in tutto il mondo.

Come viene realizzato il wax

Il tessuto wax viene realizzato seguendo il metodo Prévinaire – usato anche per la produzione di batik – che utilizza la stampante a blocchi di timbri in legno per applicare la cera da entrambi i lati della stoffa. Il tessuto viene immerso nel colorante al fine di far penetrare il colore evitando le parti ricoperte di cera. Il processo viene ripetuto più volte fino a realizzare un disegno colorato. Infine, il panno viene bollito per rimuovere la cera in eccesso che viene successivamente riutilizzata.

tessuto wax africano 100% cotone di alta qualità dalle stampe vivaci
tessuto wax africano usato per realizzare capi di alta moda

La moda africana

Inizialmente nelle popolazioni africane il wax fu un grande successo non solo per la bellezza dei tessuti, ma anche perché indossare un certo tipo di wax veicolava un messaggio specifico: una preferenza, un’appartenenza, un’aspirazione, un merito e così via.

Ci sono molti wax celebrativi, come l’effigie della regina Elisabetta o quello che rappresenta il volto di Barack Obama con la scritta 44th President of United States.

La moda oggi guarda le stoffe africane con molta attenzione e ne sono la prova le celebri maison di Louis Vuitton, Junya Watanabe, Jean-Paul Gaultier o Agnès b, che hanno usato il wax per le loro creazioni.

Per il wax questo è il riconoscimento come prodotto di lusso, ma anche come elemento culturale con una forte storia dal carattere transcontinentale, un intreccio di più culture, che hanno dato vita a questa stoffa carica di significato.

Wax e home decor

Tessuti 100% cotone di alta qualità dalle fantasie e dai colori della terra africana. Il wax non è solo un tessuto usato nella moda, ma anche una stoffa utilizzata per dare alle stanze della casa quel tocco africano tanto ricercato.

La stoffa infatti può essere utilizzata per realizzare copripiumini, copricuscini e rivestire i pouf della sala.

Nella selezione di tessuti wax di CLOY potrai trovare diverse tonalità, in modo da scegliere quella che si sposa meglio con i colori degli arredi e delle pareti di una stanza.

Scopri tutti i tessuti wax della CLOY Collection e ordina il tuo preferito!

tessuto wax africano utilizzato nell'home decor

Potrebbe anche interessarti…

Seguici su Instagram @cloy.design e su Facebook

Sii il primo a sapere le novità in casa CLOY

    Menu